Festival di Puerto Plata: la cultura e i migliori prodotti

Con il tema “Celebrare la Diversità della Nostra Provincia”, il Festival Provinciale di Puerto Plata esporrà il meglio della cultura e dei prodotti locali, il 16, 17 e 18 novembre.

Il Parco Centrale (Plaza Independencia de San Felipe de Puerto Plata), dalle 10 del mattino, sarà la sede di attività culturali, spettacoli di musica e danza, mostre gastronomiche e fiere di prodotti agricoli e artigianali.

Si svolgerà anche un concorso provinciale di bachata (ritmo tipico dominicano) con i migliori artisti della Provincia e uno spettacolo di percussioni denominato “La Potenza dei Tamburi di Puerto Plata.”

Gli organizzatori del Festival risaltano l’esposizione di nuovi prodotti artigianali creati nei diversi comuni della Provincia per beneficiare dell’opportunità offerta alle comunità dallo sviluppo del turismo nella zona.

Si presenteranno dieci nuovi marchi creati dalle Unità Municipali per il Patrimonio Comunitario (UMPC) per rappresentare i Comuni di Altamira, Imbert, Guananico, El Mamey (Los Hidalgos); Villa Isabela, Luperòn, Montellano, Sosúa y Puerto Plata. Parteciperanno anche i Distretti di Yásica Arriba, Pedro García, Maimón, Cerro de Navas e Estero Hondo.

I marchi distintivi di ciascuna comunità sono stati creati nell’ambito del Progetto Turismo Sostenibile di Puerto Plata (TURISOPP), nel cuale sono rappresentate più di 200 istituzioni locali pubbliche e private, con il sostegno della Japan International Cooperation Agency (JICA). Nel Progetto partecipano anche il Ministero del Turismo (Mitur) e l’Istituto Nazionale di Formazione Tecnica e Professionale (INFOTEP).

Il Festival, alla prima edizione, è organizzato da TURISOPP, con il sostegno del governo provinciale, Camera di Commercio, Cluster Turistico di Puerto Plata, Dipartimento Provinciale di Cultura, Diocesi di Puerto Plata, Municipio di San Felipe de Puerto Plata, Direzione Provinciale del Ministero dell’Ambiente, le Università CURA-UASD, UTESA e O&M, l’Associazione ex Beneficiari di Borse di Studio della JICA, INFOTEP e Mitur.

This post is also available in: Spagnolo, Inglese, Francese, Tedesco, Russo, Portoghese

Share this article

PinIt